Presentazione del Master e obiettivi

Quella del “Criminal Justice Social Worker” è una figura professionale già da tempo affermata in ambito europeo, ma in Italia è ancora piuttosto sconosciuta, per quanto i cambiamenti in atto nel sistema dell’esecuzione penale e nelle diverse aree del servizio socio-sanitario sembrano richiederne la presenza.

Il Master in Criminologia Sociale attivo presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa intende formare esperti in grado di operare con nuove competenze nell’ambito del sistema dell’esecuzione penale. L’intero percorso formativo – nella sua articolazione multidisciplinare – favorisce la definizione di una figura professionale particolarmente idonea alla lettura della documentazione giuridico-penale e all’analisi dei vari fenomeni di criminalità,  ma anche impegnata nell’elaborazione di strategie operative finalizzate all’attivazione di reti sul territorio per massimizzare le possibilità di piena risocializzazione-riabilitazione del reo e arginare il rischio di recidiva. Inoltre, con eguale determinazione, il Master dedica attenzione alle  metodiche per il sostegno e la tutela delle vittime dei reati, offrendo specifiche competenze per la costruzione di un sistema di protezione sociale delle vittime, delle loro famiglie e della comunità.

OBIETTIVI

L’obiettivo del Master è quello di attuare un percorso formativo volto a sviluppare o fornire competenze specialistiche ad operatori che lavorano o vogliono lavorare all’interno del sistema dell’esecuzione penale e in sostegno alle vittime.

•    Fornire competenze per la lettura e la definizione dei fenomeni criminologici attraverso panoramiche di macro e micro sistema
•    Sviluppare l’acquisizione di competenze per la lettura della documentazione  giuridica e penale e l’utilizzo di metodologie di analisi dei vari fenomeni  di criminalità
•    Sviluppare la competenza per l’utilizzo di metodologie e tecniche appropriate al sistema dell’esecuzione penale e dell’assistenza alla vittime
•    Fornire competenze per organizzare le prestazioni e costruire progetti nei sistemi del pubblico e del privato sociale dell’area criminologica e penale
•    Fornire competenze finalizzate a contrastare i comportamenti criminali e ridurre il rischio di recidiva, costruire reti tra le agenzie pubbliche e del privato sociale volte alla gestione dei percorsi detentivi e di esecuzione penale, assistere i detenuti dopo la dimissione dal carcere
•    Sviluppare competenze per sostenere i processi di restituzione alle vittime e alla società
•    Sviluppare competenze per sostenere le vittime e le loro famiglie

•    Miglioramento della performance professionale attraverso l’acquisizione di competenze volte all’attivazione di processi decisionali, gestionali, di costruzione, di tracciabilità, di conduzione, di produttività, di risposta, informativi e di elaborazione nell’area criminologica
•    Conoscere, sviluppare, diversificare, promuovere, integrare e condividere le diverse conoscenze attraverso un processo di apprendimento complesso e strutturato
•    Ampliare tre aree di competenza all’interno dei processi di intervento nel sistema  di assistenza alle vittime, di riabilitazione /restituzione dei condannati, e di empowerment  comunitario:

    Area del comportamento: saper decidere, coordinare, negoziare
    Area del sapere applicato: saper progettare, controllare, diagnosticare
    Area del saper fare: saper costruire, attivare reti e approcci multiagency, produrre interventi mirati complessi e di sistema e saperli valutare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...